Se stai pensando di allattare il tuo bambino, dovresti sapere che l’allattamento al seno può migliorare lo sviluppo del suo cervello, oltre a offrire molti altri vantaggi.

Durante i loro primi anni di vita, i bambini sperimentano una rapida crescita a livello cognitivo. Per questo motivo c’è un grande interesse nel determinare quali degli eventi che avvengono durante questa prima fase influenzano l’evoluzione e la maturazione del cervello.

Sappiamo che l’attenzione e la cura dei genitori sono determinanti a tal punto che la loro mancanza può causare gravi deficit e alterazioni. Inoltre, è stato dimostrato che l’allattamento al seno migliora lo sviluppo del cervello già nei primi anni.

È importante sottolineare che non tutte le donne sono in grado o disposte ad allattare i propri bambini; e questa è una decisione personale e valida in ogni caso. Ogni situazione personale è diversa e entrano in gioco molteplici fattori che devono essere presi in considerazione. Tuttavia, se stai pensando di allattare il tuo bambino, potresti essere interessato a conoscere le ripercussioni positive che questo può avere sul suo sviluppo.

L’importanza dell’allattamento al seno

Il latte materno è l’alimento ottimale per i bambini. A livello nutrizionale contiene tutti gli apporti necessari affinché avvenga una crescita adeguata. Inoltre, rafforza il sistema immunitario del neonato, proteggendolo da varie malattie e condizioni.

Per questo motivo i pediatri e le organizzazioni internazionali consigliano di allattare il bambino esclusivamente al seno per almeno sei mesi. Da questo momento è molto positivo che l’allattamento al seno sia abbinato all’alimentazione complementare, almeno fino ai due anni di età.

Ma al di là dei problemi fisici, l’allattamento al seno offre importanti benefici emotivi, sia per il bambino che per la madre. Ed è che, così facendo, si favorisce l’instaurarsi del legame di attaccamento, che copre i bisogni di affetto e di sicurezza che il neonato ha dopo il suo arrivo nel mondo.

Inoltre, se ciò non bastasse, è stato dimostrato che l’allattamento al seno migliora lo sviluppo del cervello nei bambini. Qualcosa che si traduce in migliori prestazioni cognitive nei bambini che mangiano in questo modo.

In che modo il latte materno contribuisce allo sviluppo del cervello?

Uno studio della Brown University ha dimostrato che l’allattamento al seno migliora lo sviluppo del cervello nei bambini. Questi interessanti risultati sono stati ottenuti dopo aver osservato mediante risonanza magnetica il cervello di 133 bambini di età compresa tra 10 mesi e quattro anni.

I neonati sono stati classificati in base al tipo di alimentazione che hanno seguito (allattamento al seno esclusivo, latte artificiale o allattamento misto). E i risultati hanno mostrato differenze statisticamente significative in questo senso.

La ricerca ha rivelato che quei bambini che erano stati allattati esclusivamente al seno avevano un maggiore sviluppo del cervello rispetto agli altri due gruppi. In particolare, questi bambini hanno mostrato una crescita superiore della sostanza bianca mielinizzata compresa tra il 20 e il 30%.

La mielina è una sostanza che ricopre le fibre nervose dei neuroni e favorisce la trasmissione degli impulsi elettrici. In altre parole: migliora una buona comunicazione neurale. Così, già all’età di due anni c’era una differenza sostanziale nel volume della sostanza bianca cerebrale a favore dei bambini alimentati con l’allattamento al seno. In particolare, il cervello di questi bambini ha mostrato un miglioramento dello sviluppo in aree chiave come il linguaggio, la cognizione e la funzione emotiva.

Rispondi