Il club lombardo è in un vicolo cieco. Impantanati in una crisi finanziaria, i nerazzurri dovranno vendere molti dei loro protagonisti la prossima estate. Una manna dal cielo per il PSG.

I tifosi dell’Inter hanno appena avuto il tempo di festeggiare l’incoronazione della loro squadra del cuore quando devono tornare con i piedi per terra. Vincitore dello scudetto a undici anni dall’incoronazione della banda di José Mourinho, quella di Antonio Conte aveva ridato un sorriso ai suoi tifosi. Ma da qualche settimana l’annuncio del futuro incerto del tecnico nerazzurro ha fatto sorgere la possibilità di un’estate burrascosa in Lombardia. Lo ha confermato questa mattina sulle colonne della Gazzetta dello Sport.

Dopo un ultimo incontro con il titolare del club, il tecnico italiano ha deciso di gettare la spugna. La ragione è molto semplice. Come anticipato in mattinata, Conte aveva grandi ambizioni, soprattutto europee, dopo la conquista del titolo. Tuttavia, il piano di Suning è quello di ridurre la spesa salariale dal 15 al 20% e completare la prossima finestra di trasferimento estiva con, nel migliore dei casi, 100 milioni di euro di profitto nelle casse. Chiaramente, l’Inter venderà questa estate.

L’Inter è costretta a vendere
E per alcuni club è una manna dal cielo. A cominciare dal Paris Saint-Germain. La Gazzetta dello Sport sostiene che il secondo classificato francese del 2021 è interessato a un certo Achraf Hakimi. Arrivato a Milano nel 2020 dal Real Madrid, il nazionale marocchino (34 presenze, 3 gol) è stato ingaggiato per 40 milioni di euro. Un investimento redditizio visto che l’ex Merengue è stato un successo per la sua prima stagione dall’altra parte delle Alpi (7 gol e 10 assist in 37 partite di campionato).

Sulla carta, Hakimi ha tutto il bersaglio ideale per il PSG. Alla ricerca di un terzino destro urgente, il club della capitale non si affida più ad Alessandro Florenzi (in prestito con opzione di acquisto dall’AS Roma), vuole sbarazzarsi di Thilo Kehrer e non è rimasto più colpito dai servizi di Colin Dagba. Resta da vedere quanto l’Inter addebiterà per un giocatore collegato fino al 2025.

Annunci

Rispondi