Israele sta sfruttando il suo controllo sulla rete di telecomunicazioni palestinese e su Internet per gestire le sue guerre con Gaza, ha limitato il lavoro della rete e la sua capacità di sviluppo e indipendenza attraverso gli accordi firmati con l’Autorità palestinese.



Israele usa questo controllo anche per gestire le sue operazioni ostili per condurre i suoi attacchi aerei o per perseguire e liquidare i combattenti della resistenza, o anche fomentando discordie e voci per destabilizzare il fronte interno, secondo gli esperti palestinesi.

Abu al-Amir, la guardia della Sunrise Tower a Gaza, dice di aver ricevuto una telefonata da una persona che si è presentata come dall’esercito israeliano – e parlava bene l’arabo – e gli ha detto: “Hai 10 minuti hanno detto e hanni chiesto a tutti di evacuare, o che avrebbero bombarto la torre, evequate vlocemente o morirete. ”Pochi minuti dopo, infatti, i missili hanno appiattito la torre.

Per il sesto giorno, l’occupazione israeliana continua la sua politica di prendere di mira le torri e le case dei residenti nella Striscia di Gaza, mentre la resistenza ha risposto bombardando le retrovie israeliane, uccidendo e ferendo decine di persone. Le fazioni consideravano anche Tel Aviv l’obiettivo principale dei loro missili.

E il Ministero della Salute palestinese a Gaza ha annunciato che il numero totale delle vittime dell’aggressione israeliana durante i 6 giorni dell’escalation a Gaza ha raggiunto 145 martiri, di cui 41 bambini e 23 donne, oltre a 1100 feriti.

Rispondi