Si è ridotto a 3 ore il margine di incertezza per il rientro del secondo stadio del razzo cinese Lunga Marcia 5B.

Lo indicano i siti internazionali che stanno seguendo la traiettoria descritta dal detrito spaziale e che fanno i loro calcoli in linea con quelli del Comando di Difesa Aerospaziale del NordAmerica (Norad) hanno appena aggiornato le loro stime e sono concordi nell’indicare che l’impatto nell’atmosfera potrebbe avvenire nelle prime ore del mattino di domenica 9 maggio.

Indica un margine di incertezza di poco più di tre ore anche l’organizzazione europea per la sorveglianza spaziale Eusst (EU Space Surveillance and Tracking), che pone come orario approssimativo le 4,11 italiane, quindi la fascia oraria compresa fra le 1,00 circa e le 7,30 circa del mattino del 9 maggio.

Rispondi