La polizia italiana ha annunciato in un comunicato oggi, venerdì, di aver arrestato due persone dopo aver trovato un enorme deposito di armi che include fucili Kalashnikov e armi automatiche all’interno di un negozio di frutta a Napoli

Un videoclip rilasciato dalla polizia ha mostrato le forze di sicurezza che cercavano un ripostiglio all’interno del negozio, in cui hanno trovato dieci pistole, sei kalashnikov, cinque armi automatiche, due giubbotti antiproiettile, ordigni esplosivi improvvisati e casseforti di munizioni.

Una fonte della polizia ha detto che è possibile che le armi appartenessero a una banda mafiosa operante nella zona: circa 13 chilogrammi di hashish e marijuana sono stati trovati nel negozio nella periferia di Bagnoli a ovest della città.

La polizia ha detto che l’operazione è iniziata giovedì tardi, aggiungendo che gli arrestati erano il 41enne e suo zio, 74, che erano italiani e non avevano precedenti penali.

Rispondi