La vaccinazione potrebbe essere l’unico modo finora per prevenire l’infezione da Coronavirus, e alcuni chiedono informazioni sull’effetto del fumo sull’efficacia del vaccino Corona, in questo rapporto apprendiamo la risposta, secondo il sito web “Times of India”.

E l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha affermato che le persone che fumano sono più suscettibili alle infezioni da virus Corona, e quindi è importante che vengano vaccinate il prima possibile. Non solo, il fumo riduce anche la capacità polmonare e aumenta il rischio di molte altre malattie respiratorie.

Diversi rapporti hanno aggiunto che i fumatori hanno maggiori probabilità di sviluppare gravi complicazioni da Corona.

Un medico e dietista indiano di nome Dr. Veshaka ha suggerito di non fumare dopo aver assunto la prima dose del vaccino contro il coronavirus perché il fumo riduce la risposta anticorpale a molti vaccini.

Ha sottolineato che i fumatori possono anche usare un cerotto o una gomma alla nicotina se necessario, ma non dovrebbero fumare dopo la prima dose del vaccino.

Secondo il quotidiano Indian Express, alcuni esperti e medici hanno affermato che alcune cose devono essere prese in considerazione prima e dopo la vaccinazione, aggiungendo che fumare, bere alcolici, grave stress psicologico, mancanza di sonno ed esercizio fisico possono indebolire il sistema immunitario e rendere inutile il processo di vaccinazione.

Gli esperti hanno spiegato che “il fumo porta a meno risposte agli anticorpi. Inoltre, è stato osservato che la degradazione degli anticorpi è più veloce nei fumatori che nei non fumatori dopo la vaccinazione”.

Il dottor Matthew Philip, medico residente al Pattanamthita Hospital, in India, ha affermato che la privazione del sonno e lo stress possono anche ridurre la produzione di anticorpi, quindi un sonno adeguato per due notti prima della vaccinazione sarebbe utile.

Studi pubblicati sui vaccini indicano che un sonno adeguato, esercizio fisico ed evitare il fumo e l’alcol sono fattori che possono aumentare l’efficacia del vaccino.

Rispondi