I ricercatori hanno confermato che mangiare più pesce può aiutare a prevenire il ripetersi di malattie cardiache, poiché i pesci grassi come salmone, tonno e sardine sono tra le migliori fonti di acidi grassi omega-3. È una buona idea aggiungere più pesce alla loro dieta,

poiché questo livello di consumo è stato associato a un minor rischio di malattie cardiovascolari maggiori e morte.

Il team di ricerca ha condotto un’analisi di quattro studi principali, che hanno coinvolto 191.558 partecipanti provenienti da 58 paesi, che hanno esaminato il consumo di pesce tra i partecipanti, nonché i decessi e gli eventi cardiovascolari maggiori, come infarto, ictus, insufficienza cardiaca congestizia e morte improvvisa.

Nella loro analisi dei dati, i ricercatori hanno scoperto che le persone con attuali malattie cardiovascolari che mangiavano almeno 175 grammi (circa due pasti) a settimana di pesce avevano un minor rischio di morte e malattie cardiovascolari maggiori.

Inoltre, il tipo di pesce più vantaggioso è quello con la più alta quantità di acidi grassi omega-3.

Il modo migliore per ottenere i benefici del consumo di pesce è mangiare almeno due porzioni, o 8 once, di pesce ricco di omega-3 a settimana.

Scegli pesce come salmone, tonno e sarde.

Anche aringhe, trote e sgombri sono buone opzioni.

Rispondi