È in corso di pubblicazione la circolare dell’Inps con i dettagli e le modalità operative per l’assegnazione del cosiddetto “bonus 2.400 euro” a supporto di alcune categorie lavorative colpite dall’emergenza Covid-19, come prevede l’ultimo Decreto Sostegni approvato dal Governo.

Il bonus 2.400 euro, secondo quanto fa sapere l’Inps e come indicato al dl Sostegni, spetta ai lavoratori stagionali, lavoratori a tempo determinato e lavoratori in somministrazione dei settori del turismo e degli stabilimenti termali; lavoratori stagionali e in somministrazione di settori diversi dai settori del turismo e degli stabilimenti termali; lavoratori intermittenti; lavoratori autonomi occasionali; lavoratori incaricati delle vendite a domicilio; lavoratori dello spettacolo.

Il decreto Sostegni, oltre al bonus 2.400 euro, prevede anche il riconoscimento di altri aiuti, sempre a domanda, come tre quote di Reddito di Emergenza (REM) per i mesi di marzo, aprile e maggio 2021. “Il beneficio – fanno sapere ancora dall’Istituto di previdenza – è riconosciuto ai nuclei familiari in condizioni di difficoltà a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 e in possesso di tutti i requisiti”.

La domanda di REM deve essere presentata all’Inps da uno dei componenti del nucleo familiare, esclusivamente online, entro il 30 aprile. L’Inps in questo caso comunicherà l’accoglimento o la reiezione della domanda, con le motivazioni del mancato accoglimento, “mediante SMS o email, utilizzando i dati di recapito indicati nella domanda”.

Rispondi