Albert Burla, CEO di Pfizer, ha detto che crede che le persone avranno probabilmente bisogno di una terza dose del vaccino Corona

secondo il rapporto americano della CNBC, e secondo il rapporto del quotidiano dailymail, “Albert ha aggiunto che una possibile dose di richiamo lo farà essere somministrato dopo 6-12 mesi dalla vaccinazione completa e ha affermato di credere che sia possibile che le persone debbano essere vaccinate contro il Coronavirus ogni anno.

Ha spiegato: “Ci sono vaccini che assomigliano alla poliomielite, una singola dose, il che significa che uno è sufficiente, e ci sono vaccini come l’influenza, di cui abbiamo bisogno ogni anno, e sembra che il virus Corona sia più simile al virus dell’influenza che al virus della poliomielite. “

Recenti esperimenti hanno dimostrato che il vaccino Pfizer ha raggiunto un’efficacia superiore al 90% nella prevenzione del virus Corona 6 mesi dopo la seconda dose, tuttavia sono necessari più dati per determinare se la protezione durerà per più di 6 mesi.

Qual è la terza dose del vaccino Pfizer?


Pfizer e il suo partner tedesco BioNTech hanno iniziato uno studio sulla somministrazione di una terza dose del loro vaccino alla fine di febbraio, poiché mira a proteggere da future varianti, che potrebbero essere migliori nell’evitare gli anticorpi del vaccino rispetto ai precedenti ceppi del virus.

A circa 144 volontari verrà somministrata la terza dose, la maggior parte dei quali ha partecipato alla fase iniziale di sperimentazione del vaccino negli Stati Uniti lo scorso anno.

Il vaccino utilizza una porzione del codice genetico di un patogeno chiamato RNA messaggero, o mRNA, per far riconoscere il coronavirus e attaccarlo se una persona viene infettata.

In un vaccino noto come BNT162b2, l’mRNA codifica per una proteina spike all’esterno del virus che utilizza per entrare e infettare le cellule.

I-talia-24.com

Rispondi