Uccide la madre e poi si impicca, la tragedia avvenuta a Gazoldo degli Ippoliti in provincia di Mantova. La donna sarebbe stata soffocata.

Un ragazzo di 27 anni residente nel Mantovano ha ucciso la madre e si è successivamente impiccato. È questa la drammatica storia che arriva dal piccolo centro di Gazoldo degli Ippoliti dove il giovave classe 1993, Luca Zapparoli, viveva con la mamma.

Stando ai primi test effettuati sul corpo della donna da parte dei medici legali, sembrerebbe che la morte sia sopraggiunta per soffocamento, ma solo l’autopsia potrà confermare le reali cause del decesso. Al momento le due salme si trovano nella camera mortuaria di Mantova e sono a disposizione dell’autorità giudiziaria che indaga sul caso.

Il lavoro svolto dagli investigatori avrebbe già fatto emergere un rapporto conflittuale tra madre e figlio, tanto che proprio in virtù di questi continui e violenti scontri era emersa la necessittà di sottoporre il giovane a cure psichiatriche. Restanno ora da chiarire i motivi che hanno spinto il 27enne a compiere questi gesti così estremi.  

Rispondi