Un rapporto del quotidiano “nypost” del New York Post ha affermato che un bambino di 8 anni aveva ricevuto accidentalmente una dose del vaccino Corona in Texas,

a causa di un “errore umano”, e il rapporto ha confermato che il bambino ha ricevuto il vaccino. Recentemente nella contea di Dallas in Texas, USA., Dopo che suo padre lo ha registrato online sul sito web della contea e si è assicurato un appuntamento, NBC 5 ha riferito di Dallas-Fort Worth.

È noto che i tre vaccini Corona attualmente disponibili negli Stati Uniti sono approvati per l’uso solo per le persone di età pari o superiore a 18 anni, di età pari o superiore a 16 anni, a seconda del produttore.

Il pediatra Marcial Oquendo ha confermato che il padre del bambino – che non è stato identificato – credeva che andasse bene dare il vaccino a suo figlio perché ha potuto registrarsi e ottenere un codice QR.

Il medico ha detto: “Non abbiamo i dati, soprattutto per i bambini sotto i 12 anni, per dire se funziona ed è sicuro o no, e quanto dovremmo usarlo, e i produttori di vaccini stanno ora conducendo studi clinici in un ambiente controllato, per monitorare ogni possibile angolazione in modo da poter determinare se è sicuro ed efficace per l’uso nei bambini in questa fascia di età.

Clay Jenkins, un giudice della contea di Dallas, ha affermato che un “errore umano” ha consentito al ragazzo di essere vaccinato contro il virus Corona, poiché è stato inserito in un elenco non idoneo e si è verificato un errore umano, e tale elenco è stato spostato per includere persone di età inferiore ai 50 anni nell’elenco idoneo.

“Abbiamo convinto il nostro dipartimento IT a collaborare con una società di terze parti per garantire che non accada di nuovo e per vedere se può essere completamente assicurato”, ha detto un giudice della contea di Dallas.

Ha aggiunto: “Abbiamo più formazione per i nostri medici, quindi sanno che se vedono una persona che non sembra abbastanza grande per ottenere questo vaccino, capiscono che non diamo il vaccino a nessuno di età inferiore ai 16 anni, o a chiunque di età inferiore ai 18 anni “

Rispondi