Genova

È morta la giovane insegnante di 32 anni ricoverata al San Martino di Genova nella giornata del 3 Aprile a seguito di trombosi dopo AstraZeneca.

Non ce l’ha fatta la giovane insegnante di 32 anni di Genova, che nella giornata di ieri era stata ricoverata presso l’ospedale  San Martino di Genova. La giovane era stata vaccinata con AstraZeneca il 22 Marzo.

È morta l’insegnante di 32 anni che nella giornata di ieri, 3 Aprile, era stata ricoverata presso l’ospedale San Martino.

Come ricordato in questo articolo, alla ragazza era stato inoculato il vaccino AstraZeneca nella giornata del 22 Marzo, poi nella giornata del 2 Aprile, la giovane aveva manifestato sintomi preoccupanti che ne avevano indotto il ricovero presso l’ospedale San Martino nella giornata del 3 Aprile. La diagnosi “quadro trombotico ed emorragico cerebrale”. A nemmeno 24 ore di distanza, la giovane insegnante è deceduta a causa di un’emorragia cerebrale.

Come comunicato dalla direzione ospedaliera “È iniziata alle 9.44 l’osservazione di 6 ore per la conferma di stato di morte cerebrale per la paziente di 32 anni ricoverata presso la nostra Rianimazione”.

Rispondi