La Juventus intende inserire in uno scambio l’attaccante della Juventus Paulo Dybala, a causa della mancanza di offerte allettanti per il giocatore.

Il livello di Paulo Dybala è calato in questa stagione, e ha subito molti infortuni che lo hanno fatto perdere a lungo, il che rende il suo futuro sospeso e aperto a tutte le possibilità, soprattutto dopo che le trattative per il rinnovo del contratto con la Juventus sono state interrotte.

3 opzioni prima della Juventus per decidere il futuro di Dybala

La Juventus ha 3 possibilità riguardo al futuro di Dybala, la prima opzione è rinnovare il contratto del giocatore, che scadrà nel 2022, e tenerlo con la squadra per molti anni, sperando di ritrovare il suo vero livello nel prossimo periodo.

Quanto alla seconda opzione, spetta al giocatore restare alla Juventus la prossima stagione, e permettergli di partire a titolo gratuito nell’estate del 2022, possibilità non preferita dalla dirigenza del club bianconero.

La terza e ultima opzione è rinnovare il contratto di Dybala nei prossimi mesi, e provare a venderlo in estate a caro prezzo, ma il problema è che non c’è società disposta a pagare una grossa somma per i servizi dell’argentino attaccante, e questo è dovuto alla crisi finanziaria che colpisce tutti a causa della pandemia del Coronavirus e il giocatore ha subito molti infortuni in questa stagione.

La Juventus ritiene quindi che il modo ideale per preservare il prezzo di Paulo Dybala sia concludere un accordo di scambio con un altro giocatore, proprio come ha fatto nell’affare di Miralem Pjanić, trasferitosi al Barcellona, a un valore stimato di 60 milioni. euro.

Miralem Pjanić

Rispondi