La Danimarca ha detto oggi, sabato, che una persona è morta mentre un’altra era in gravi condizioni a causa di coaguli di sangue ed emorragia cerebrale dopo aver ricevuto un vaccino per prevenire il #COVID19.

L’agenzia che gestisce gli ospedali pubblici a Copenaghen ha detto che i due, che sono lavoratori ospedalieri, hanno ricevuto il vaccino AstraZeneca meno di 14 giorni prima della loro malattia.

La Danimarca, che ha smesso di usare il vaccino AstraZeneca l’11 marzo, è stata tra gli oltre 12 paesi che hanno temporaneamente sospeso l’uso del vaccino dopo le segnalazioni di rari coaguli di sangue nel cervello che hanno spinto scienziati e governi ad accelerare la ricerca di qualsiasi relazione tra il vaccino e coaguli di sangue.

La scorsa settimana, alcuni paesi, tra cui Germania e Francia, si sono ritirati dalla decisione di sospendere l’uso del vaccino dopo che un’indagine sulle segnalazioni di coaguli di sangue condotta dall’Autorità di controllo dei medicinali dell’Unione europea ha concluso che i benefici del vaccino superano i suoi rischi.

La Danimarca, la Svezia e la Norvegia hanno detto venerdì che hanno bisogno di più tempo per decidere se usare il vaccino.

AstraZeneca, che ha sviluppato il vaccino con l’Università di Oxford, ha affermato che una revisione di oltre 17 milioni di persone che hanno ricevuto le dosi nell’Unione europea e in Gran Bretagna non ha trovato prove di un aumento del rischio di sviluppare coaguli di sangue.

Rispondi