L’Inter non ha avuto più casi di COVID-19 oggi, ma i rapporti indicano che l’allenatore Antonio Conte lotterà per impedire ai giocatori di viaggiare per giocare comunque con le loro squadre nazionali.

Alla squadra è stato ordinato di entrare in quarantena completa fino a mezzanotte di domenica, il che significa che i giocatori non possono nemmeno allenarsi.

Questo perché sono stati 5 i test positivi che sono stati scoperti prima del giorno della partita contro il Sassuolo tra i giocatori e lo staff nell’arco di pochi giorni, il che significa che c’erano timori che la malattia si diffondesse rapidamente.

Conte non vuole che i suoi giocatori

vengano distrutti dai tempi morti
La partita di stasera contro il Sassuolo non si giocherà ed è stata rinviata, e secondo le ultime notizie oggi non ci sono test positivi ei timori si placano.

L’autorità sanitaria locale condurrà la sua valutazione lunedì, che potrebbe includere la possibilità di consentire ai giocatori di svolgere compiti internazionali e viaggiare per giocare con le loro squadre nazionali, e se ciò accadrà, sarà mantenendo alcune restrizioni sulle distanze sociali, in particolare mangiare e fare il bagno .

Tuttavia, si dice che l’allenatore Antonio Conte stia resistendo all’idea, poiché è desideroso di mantenere i suoi giocatori invece di vederli stanchi del dovere internazionale, tra cui la nazionale italiana Nicolò Barella e Alessandro Bastoni

COVID-19 Football Club Internazionale Milano Serie A Antonio Conte

Rispondi