L’allenatore del Milan Stefano Pioli ha detto che la sua squadra ha sofferto di stanchezza in una partita forte con il Manchester United in campionato europeo, e ne è stato colpito durante la sconfitta per 1-0 contro il Napoli in campionato italiano, domenica.

Il Milan, secondo, è a nove punti dalla capolista Inter, e la sconfitta contro il Napoli è arrivata 3 giorni dopo una bella prestazione terminata con un pareggio per 1-1 nell’andata della finale di campionato europeo.

“L’Europeo è più stanco della Champions – ha detto Pioli a Sky Italia -. Siamo tornati in Italia venerdì mattina alle 3. Vogliamo esserci e non ho scuse, ma è chiaro che lo siamo. influenzato da ciò. “

Ha proseguito: “Abbiamo iniziato la stagione a settembre, ma il carattere è quello che fa la differenza. Questa sconfitta ci fa male. Siamo al secondo posto e vogliamo restare qui anche se all’inizio non era il nostro obiettivo”.

Sfortunato anche Pioli per aver giocato senza infortuni, i più importanti dei quali sono stati l’attaccante Zlatan Ibrahimovic, il capitano Alessio Romagnoli, Simon Kjær, Davide Calabria, Mario Mandžukić e Ismaël Bennacer

Ante Rebic, Theo Hernandez e Hakan Çalhanoğlu sono tornati contro il Napoli, ma Pioli ha detto che le assenze stavano influenzando la lotta per il titolo.

“Stiamo parlando di giocatori che ci danno valore artistico e una presenza impressionante – ha detto Bioli -. Abbiamo giocato molte partite senza attaccanti Zlatan Ibrahimović Manzukic e Rebic, quindi dobbiamo solo lodare la squadra”.

“Avremmo potuto fare di più in area di rigore avversaria, ma le caratteristiche dei giocatori non possono essere cambiate. Pensa alla forma dell’Inter senza Romelu Lukaku, Lautaro Martinez, Alexis Sánchez, o alla Juventus senza Cristiano Ronaldo e Federico Chiesa”, ha aggiunto.

Ha concluso: “Abbiamo giocato per lunghi periodi senza Ibra e Rebic, e siamo ancora in una posizione avanzata”.

Rispondi