La Juventus ha spiegato le ragioni della perdita di quasi 113 milioni di euro nei primi sei mesi della stagione 2020/2021, e ha rivelato la possibilità di vendere giocatori per compensare le perdite.

Annunci

Il Consiglio di Amministrazione della Juventus ha approvato la relazione finanziaria semestrale al 31 dicembre 2020, che registra una perdita di 113 milioni e 700mila euro.

Annunci

I bianconeri hanno spiegato che la causa della perdita maggiore è la diminuzione dei ricavi pari a 64 milioni di euro, la diminuzione dei ricavi da diritti di immatricolazione giocatori tra vendita e acquisto di 55 milioni di euro, e gli effetti causati dall’epidemia di Coronavirus, dall’assenza di vendita di biglietti, mancanza di vendite di squadra e simili, che si stima in circa 39 milioni di euro.

Annunci

La Juventus annuncia le sconfitte per il periodo Corona
Il comunicato aggiunge: “Questi effetti negativi sono stati in parte compensati da maggiori ricavi da diritti di trasmissione radiotelevisiva, oltre a maggiori ricavi da sponsorizzazioni e pubblicità, nonché da un aumento dell’e-commerce”.

Annunci

Il rapporto fa molta luce sugli effetti negativi dallo scoppio della pandemia Corona sui ricavi in ​​generale, e l’Old Lady’s Club ha confermato che potrebbe agire vendendo alcuni dei suoi giocatori in futuro per compensare le perdite per quel periodo.

Rispondi