Uno studio della Canadian McMaster University su 137.000 persone in tutto il mondo ha avvertito che i cereali raffinati aumentano il rischio di infarto e ictus e lo studio ha affermato che mangiare molto pane bianco, cereali, pasta e dolci è associato a un aumento del rischio di malattie cardiache .

I ricercatori della McMaster University hanno studiato circa 137.000 persone provenienti da tutto il mondo e hanno raccolto informazioni sullo stile di vita e sulla storia medica dei partecipanti all’inizio dello studio e hanno utilizzato questionari alimentari per valutare la loro assunzione di cereali raffinati, cereali integrali e riso bianco, e si è riscontrato che gli individui classificati come consumatori di grandi quantità di cereali raffinati mangiavano 350 grammi. Almeno un giorno di pane bianco, mentre quelli che ricevevano la dose più bassa mangiavano meno di 50 grammi al giorno. Poi sono morti per malattie cardiovascolari tra cui infarto, ictus e insufficienza cardiaca sono stati monitorati per una media di nove anni. I risultati, pubblicati sul British Medical Journal, hanno rilevato che l’assunzione più alta di cereali raffinati era associata a un rischio associato del 33% di sviluppare eventi cardiovascolari gravi, rispetto all’assunzione più bassa di questi alimenti, e una maggiore assunzione era anche associata all’ipertensione.

Sebbene il riso bianco sia considerato un cereale raffinato, non hanno trovato alcuna associazione tra l’assunzione di riso e malattie cardiovascolari e suggeriscono che alcuni tipi di riso bianco possono avere un vantaggio nutrizionale rispetto ad altri prodotti a base di cereali raffinati. I ricercatori suggeriscono che l’assunzione dovrebbe essere Prodotti meno raffinati incoraggiando al contempo una maggiore assunzione di cereali integrali e scrivono nel loro studio: Bisogna ridurre la quantità di carboidrati e che si migliora la qualità della vita è essenziale per ottenere migliori risultati di salute.

Rispondi