Uno studio di ricerca condotto dall’Accademia cinese delle scienze ha rivelato lo sviluppo di una nuova terapia genica che aiuta a prevenire la comparsa dei segni dell’invecchiamento resistendo alla comparsa di cellule responsabili della comparsa dei segni dell’invecchiamento, secondo un rapporto pubblicato sul Journal of Science Translational Medicine.

I ricercatori dello studio hanno sviluppato una terapia genica che è riuscita a resistere all’invecchiamento nei topi, che dà risultati promettenti quando gli esseri umani lo usano, poiché il trattamento si basava sull’inattivazione di un gene chiamato Cat 7, che svolge un ruolo importante nell’emergere dell’invecchiamento nelle cellule.

I ricercatori dell’Istituto di Zoologia dell’Accademia Cinese hanno spiegato che la terapia genica messa a punto ha dato importanti risultati ed è la prima nel suo genere in quanto primo trattamento efficace contro l’invecchiamento particolarmente le donne, soprattutto con la comparsa dei segni del tempo sulla pelle nelle prime fasi.

I ricercatori hanno rivelato che il nuovo trattamento ha mostrato risultati positivi in un periodo di tempo che va dai 6 agli 8 mesi, in quanto è riuscito a restituire l’aspetto giovanile del 25%.

Lo studio si è basato sull’esame di migliaia di geni per rivelare i potenti motori che portano all’invecchiamento cellulare, poiché sono stati identificati circa 100 geni da circa 10.000 geni ed è stato scoperto che il gene Cat 7 è il più efficace che contribuisce all’invecchiamento nelle cellule.

Il gene Cat 7 è uno dei geni che si trovano nelle cellule dei mammiferi e il trattamento dipende dall’inibirlo all’interno del corpo umano, attraverso l’uso di una tecnica chiamata vettore virale lento

Rispondi