Andrea Pirlo, allenatore italiano di calcio della Juventus, ha confermato sabato di essere alla ricerca di soluzioni alle tante assenze nelle fila della squadra, sia in termini di contagio con il nuovo virus Corona che di problemi muscolari.

Venerdì, il difensore centrale della nazionale olandese, Matthias de Ligt, è stato aggiunto all’elenco delle persone infettate da “Covid-19”, insieme al brasiliano Alex Sandro e al colombiano Juan Cuadrado.

La squadra soffre anche di infortuni muscolari di alcuni dei suoi giocatori, guidata dallo spagnolo Alvaro Morata

“La situazione a Morata adesso è migliore. Domani mattina (domenica) valuteremo le sue condizioni per vedere se potrà partecipare o meno alla partita”, ha detto Pirlo alla vigilia del match della sua squadra contro il Sassuolo, diciassettesima tappa di campionato.

Ha aggiunto: “I casi positivi di Coronavirus ci hanno colpito come hanno colpito altre squadre, ma dobbiamo andare avanti e guardare avanti perché ci sono altri problemi che dobbiamo risolvere”.

Il maestro ha sottolineato l’importanza di vincere sul Milan nella tappa precedente 3-1, “ho chiesto ai giocatori di migliorare la concentrazione, soprattutto quando si va avanti con il punteggio, perché è una tappa molto importante. Era una vittoria importante, ma se non vincessimo domani, servirebbe a poco”.

“Dobbiamo avere la stessa spiritualità e lo stesso desiderio di vincere indipendentemente dall’avversario, e poi vedremo dove saremo ad aprile”, ha aggiunto.

Pirlo ha elogiato il suo giovane Federico Chiesa, dicendo: “Non mi ha sorpreso per il suo livello. Conoscevo le sue qualità e lo volevo con noi. Può migliorare ancora di più, è un giovane + modello + per un grande eroe. Deve migliorare in ogni partita. La partita di San Siro dovrebbe essere il suo punto di partenza”. . Ha dichiarato di averlo sostituito nella partita contro il Milan su suo desiderio, dopo aver sentito dolore all’anca, ma ora è guarito.

Pirlo ha confermato che i suoi difensori Giorgio Chiellini e la turca Mari Demirel saranno fondamentali nel match contro il Sassuolo, sottolineando che ci sono altri quattro difensori che possono essere presenti nella difesa bianconera.

Rispondi