Svolta nell’omicidio di Franco Colleoni, il ristoratore ed ex segretario provinciale della Lega Nord ucciso il due gennaio a Dalmine. I carabinieri di Bergamo hanno arrestato questa mattina il figlio del 68enne, Francesco Colleoni, 34 anni.

presunto movente è nei cattivi rapporti familiari e in quelli legati alla gestione del ristorante di famiglia. Nel corso della notte l’arrestato ha ammesso ai militari una colluttazione con il padre, ma di non ricordare nulla dell’evento, ed è stato arrestato.

Secondo quanto emerso nella mattinata di ieri, quando l’uomo è stato subito messo alle strette, dopo l’ennesimo diverbio per la riapertura del loro ristorante, padre e figlio, cuoco del locale, hanno avuto una colluttazione nel corso della percosso violentemente il padre facendolo cadere a terra e facendogli sbattere più volte la testa su una pietra del cortile. Francesco Colleoni è stato interrogato dal pm, messo in stato d’arresto e portato in carcere, dove rimane a disposizione dell’autorità giudiziaria.

I-talia-24.com

Rispondi