Dalla zona rossa (con l’eccezione “arancione” del 4 gennaio) al ritorno delle fasce di rischioCosa succederà in Italia dal prossimo 7 gennaio. Il giorno precedente – il 6 gennaio – scadrà il decreto di Natale che ha inasprito le misure restrittive per evitare un “seconda estate” e un picco di contagi provocato dalle festività. Con il ritorno alla routine tornerà anche il regime delle fasce regionali che il governo determinerà dopo le verifiche degli esperti sull’andamento del contagio.

A questo riguardo, è attesa per la prossima settimana, ma non è stato ancora reso noto quando, la riunione della cabina di regia per il Monitoraggio Regionale, che verifica i dati epidemiologici sulla base dei 21 parametri. Subito dopo il governo prenderà le sue decisioni.

A rischio di non rientrare nella zona gialla potrebbero esserci Calabria, Liguria e Veneto che – secondo l’ultimo report pubblicato la sera del 30 dicembr…..

 mostravano un Rt puntuale compatibile con uno scenario tipo 2. Questo «desta particolare preoccupazione e pertanto si esorta a considerare di applicare le misure previste, per i livelli di rischio attribuiti, anche alla fine di queste festività»

Rispondi