L’Argentina mummificherà il corpo di Maradona? … Un esperto rivela i dettagli

Daniel Caroncio, presidente dell’Associazione argentina di Tanatopraxia “Conservazione temporanea dei cadaveri”, ha parlato del processo di imbalsamazione del corpo del leggendario giocatore Diego Armando Maradona, che in precedenza ha firmato un documento in cui ha espresso il desiderio di avere il suo corpo imbalsamato ed esposto in un museo dopo la sua morte in modo che rimanga presente tra le persone.

“Ogni giorno che passa diventa più complicato, ma è possibile che il processo di imbalsamazione del corpo di Maradona possa avvenire anche dopo pochi mesi dalla morte”, ha detto al quotidiano argentino “Bachina 12” l’esperta di mummificazione.

L’esperto argentino ha sottolineato che “nel processo di mummificazione, lo stato del corpo si vede all’inizio. Lo stato di conservazione del corpo dopo la sepoltura dipende da molte cose, e ogni cadavere è un caso speciale, ma ci sono anche altri fattori, come se è ricoperto di plastica, e se il terreno contiene acqua o È terreno asciutto, oltre alla bara in cui è stato sepolto il corpo “.

Per quanto riguarda i tempi del processo di decomposizione, Caroncio ha spiegato che uno dei fattori principali è il filtraggio dell’acqua dal suolo che arriva alla bara: “In un cimitero comune, un cimitero comunale ad esempio, dove le fosse generalmente non sono così in profondità la fuoriuscita raggiunge velocemente il corpo”.

In questo senso, lo specialista dell’imbalsamazione ha sottolineato che “se Maradona si trovava in un simile cimitero, è probabile che fosse già in uno stato di decomposizione, ma poiché è sepolto in un cimitero del parco, e lui ha certamente una buona bara, il periodo di mummificazione può essere prolungato un po ‘di più”. Tuttavia, Caronchio ha affermato che “si può sempre fare qualcosa per il corpo”, ma ha osservato che “ogni giorno che passa diventa più complicato e in questo caso particolare, se finalmente si farà, il processo legale richiederà tempo”.

Secondo lui, nel caso di Maradona, il primo passo da compiere è “chiarire con un calligrafo se ha firmato quel foglio”, perché il documento non è stato firmato davanti a un notaio. Poi, tenendo presente che c’è un caso giudiziario aperto che indaga sulle possibili responsabilità della morte, “il tribunale o l’accusa che interviene deve autorizzarla ed emettere un ordine giudiziario per riesumare il corpo”, secondo Caranccio, che ha aggiunto: “Anche la famiglia o il suo legale rappresentante deve” autorizzare l’operazione.

“Solo dopo tutti questi passaggi inizia la procedura, e solo allora gli specialisti possono fare una diagnosi delle condizioni del corpo per determinare sia i passaggi da seguire che le tecniche da utilizzare:” Sarà necessario vedere, ad esempio, come è il sistema circolatorio, può essere sano. Oppure avrebbe potuto essere distrutto, e poi si determinano le procedure da utilizzare: imbalsamazione, ricostruzione, tanti prodotti devono essere utilizzati per arrivare a un set completo che può essere mostrato “, ha spiegato Caronccio, che ha spiegato che” dobbiamo aspettare per vedere il corpo “.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...