#followforlike #donne #incinte

Il governo del Regno Unito ha emesso delle linee guida che chiariscono che le donne incinte non dovrebbero essere vaccinate con il vaccino Corona fino a dopo il parto, e le donne che pensano di poter essere incinte sono esortate a ritardare la vaccinazione fino a quando non sono sicure della gravidanza e quelle che cercano di concepire non dovrebbero essere vaccinate.

Secondo il British Daily Mail, questa procedura è strettamente precauzionale e non è raro escludere alcuni gruppi dall’assunzione di nuovi vaccini.

Il vaccino Pfizer è riuscito ad ottenere l’approvazione dalla British Medical Authority la scorsa settimana con un buon punteggio di sicurezza e non ci sono prove per indicare che le donne incinte siano a rischio.

Ma gli scienziati dietro il formicolio non lo hanno testato su donne in gravidanza o in allattamento, quindi non ci sono prove concrete per dimostrare che sarà sicuro ed efficace.

Gli scienziati devono eseguire test di laboratorio molto rigorosi prima di poter provare il vaccino su donne incinte perché le potenziali ripercussioni di un errore sono peggiori.

Ci sono circa 850.000 gravidanze all’anno in Inghilterra e Galles, il che indica che 630.000 donne stanno portando un bambino in qualsiasi momento, e molte di loro rientrano comunque nella categoria di priorità più bassa per la vaccinazione, poiché sono nel periodo di premenopausa e la loro età è inferiore a 50 anni di fila, ad eccezione di alcune mamme anziane o che hanno condizioni di salute molto gravi.

Alcuni vaccini che contengono copie vive dei virus di solito non sono raccomandati durante la gravidanza a causa della possibilità di lievi infezioni, mentre altri sono considerati sicuri da usare.

Anche i bambini di età inferiore ai 16 anni non riceveranno il vaccino a causa della mancanza di dati sulla sicurezza e sull’efficacia poiché il vaccino è stato testato solo su adulti.

✍mich……..ROMA BIN……

Rispondi