Francia: Nuove manifestazioni di condanna per la “legge sulla sicurezza globale” a Parigi

Per il secondo sabato consecutivo, sono state rinnovate le manifestazioni nella capitale francese, Parigi, per denunciare la “legge sulla sicurezza globale”. Le proteste hanno visto scontri tra polizia e manifestanti, oltre ad atti di violenza che hanno incluso l’incendio di auto e la distruzione di vetrine. Il ministro dell’Interno Gerald Darmanan ha scritto su Twitter che la polizia aveva arrestato finora 22 persone a Parigi, indicando che le forze di sicurezza stavano affrontando “individui estremamente violenti”.

Per il secondo fine settimana consecutivo, i francesi hanno rinnovato il loro rifiuto del “Comprehensive Security Act” organizzando manifestazioni a Parigi. Le proteste hanno visto scontri tra polizia e manifestanti contrari alla proposta di legge volta a limitare le riprese degli agenti di polizia mentre svolgevano il loro lavoro “con l’intenzione di danneggiarli”.

Giacche gialle

Le manifestazioni settimanali che si svolgono in tutta la Francia si sono trasformate in una fonte di conforto per il governo del presidente Emmanuel Macron, poiché le tensioni aumentavano mentre gli agenti di polizia picchiavano un musicista nero il mese scorso.

https://pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js

I membri del movimento “Giacche gialle”, che ha organizzato manifestazioni contro la disuguaglianza in Francia nell’inverno 2018-2019, svolgono un ruolo di primo piano nelle proteste in corso.

Le facciate di un centro commerciale, un’agenzia immobiliare e una banca sono state distrutte, mentre diverse auto sono state bruciate in Gambetta Street mentre i manifestanti marciavano verso Place de la Republique nel centro di Parigi.

Gli agenti di polizia sono stati lanciati con oggetti separati, che hanno risposto sparando gas lacrimogeni, in una ripetizione delle scene di violenza che hanno prevalso durante le proteste dello scorso fine settimana contro la proposta di legge sulla sicurezza che limita la pubblicazione di immagini che mostrano i volti degli agenti di polizia.

“Tutti odiano la polizia”

Alcuni manifestanti hanno allestito posti di blocco improvvisati utilizzando oggetti lasciati per strada prima di dar loro fuoco.

I manifestanti, alcuni dei quali hanno sparato fumogeni e cracker, hanno cantato slogan tra cui “Tutti odiano la polizia”.

Il ministro dell’Interno Gerald Darmanan ha scritto su Twitter che la polizia aveva arrestato finora 22 persone a Parigi, sottolineando che le forze di sicurezza stavano affrontando “individui estremamente violenti”.

100 dimostrazioni

Le mosse a Parigi sono state una delle quasi 100 manifestazioni pianificate in tutta la Francia sabato contro la nuova legge sulla sicurezza proposta.

La polizia si è schierata con la forza per evitare disordini dopo i violenti scontri scoppiati durante una manifestazione a Parigi una settimana fa, provocando decine di feriti.

Le organizzazioni per la libertà dei media e per i diritti umani hanno guidato proteste per settimane per costringere il governo a cancellare o rivedere un disegno di legge che limiterebbe le riprese della polizia, dicendo che renderebbe difficile perseguire i casi di abuso.

i-talia-24.com

mich……… ROM……………………….ital……..:::::::::::::

::::#####:;:;:;:;

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...