Presentato dalla Fondazione “Migrantes” del Consiglio episcopale italiano sul diritto all’asilo, sull’immigrazione, che negli ultimi cinque anni circa due milioni di persone sono entrate illegalmente nei territori dell’Unione europea.

La maggior parte di questi immigrati proviene da Paesi coinvolti in conflitti interni o internazionali “, secondo l’agenzia italiana” ACI “.

Il rapporto ha sottolineato che “nello stesso periodo, il numero di immigrati in arrivo attraverso una qualche forma di asilo umanitario ha raggiunto circa 100.000 persone, ovvero” solo il 5% del totale, menzionato in anticipo “, indicando che si tratta di una percentuale piccola ma importante, perché incarna la speranza di un’alternativa “.

Il rapporto Migrantes ha descritto ogni ingresso autorizzato per motivi umanitari come un lavoro eccezionale e contrario alla regola del divieto, e come un gesto che si oppone alla riaffermazione della dignità umana.

E l’Organizzazione internazionale per le migrazioni ha annunciato che più di 18.000 immigrati clandestini hanno lasciato la costa dell’Africa occidentale verso le Isole Canarie spagnole tra gennaio e novembre 2020.

L’organizzazione ha affermato che il numero di immigrati dall’Africa occidentale nel periodo da gennaio a novembre 2020 ha raggiunto un livello record, superando i 18.000 immigrati, rispetto ai 1.550 immigrati nello stesso periodo nel 2019.

Ha spiegato che altri 500 migranti sono morti durante questo periodo, rispetto alle morti di 210 casi durante le migrazioni illegali per lo stesso periodo nel 2019.

##id…….ROMA

Rispondi