I tifosi del Napoli hanno cominciato ad accorrere al murale della leggenda argentina, Diego Armando Maradona, poche ore dopo la scomparsa del tango star, scomparso oggi, mercoledì, all’età di 60 anni, dopo aver subito un arresto cardiorespiratorio, all’interno della sua casa nella capitale, Buenos Aires, e la morte è arrivata. La leggenda del pallone Maradona, dopo circa due settimane, dopo aver subito un intervento chirurgico a livello del cervello, dopo aver subito un’emorragia, come furono le ultime battaglie di salute che la star del tango ha combattuto, prima della sua dipartita dalla vita

E un numero crescente di tifosi del Napoli si affolla al murale questa sera, mercoledì, per dire addio alla leggenda della squadra del sud, mentre le candele

venivano accese attorno al gigantesco murale della leggenda argentina.

Un enorme murale del compianto di Maradona, che ha fatto i fasti della squadra del Napoli, si trova sulla facciata laterale di un gruppo di alti edifici nel popolare quartiere di San Giovanni a Teduccio.

Nel murale oscurato, appare Maradona, barbuto e fissando la città con uno sguardo acuto e penetrante.

Maradona ha trascorso 7 stagioni con il Napoli, guidando la squadra del sud al trono del calcio italiano ed europeo.

Maradona ha portato il Napoli a vincere due volte il campionato italiano, la Coppa Italia, la Supercoppa locale e il campionato europeo, prima di concludere la sua carriera negli stadi con il Boca Juniors nel 1997.

✍😢idris

Rispondi