Il quotidiano “Infobay” ha detto nella sua versione messicana che il Senato messicano ha approvato in un momento storico in attesa che migliaia di messicani depenalizzino e regolino l’uso ricreativo personale della marijuana in tutto il paese, che è una legislazione avanzata non solo nel continente ma nel mondo.

La plenaria del Senato ha raccolto 82 voti a favore, con un’ampia maggioranza guidata dal partito al governo Morena, il partito di maggioranza e dai suoi alleati, ma anche con il sostegno di una parte dell’opposizione, compresi i legislatori del conservatore PAN (National Action Party) e PRI (Institutional Revolutionary Party). Inoltre, sono stati registrati 18 voti contro di lui e sette membri si sono astenuti.

In particolare, il voto è stato favorevole per 72 voti contro 13, con 2 astensioni. Così il parere è stato inviato alla Camera dei Rappresentanti, dove proseguirà il processo legislativo.

Questo momento è stato considerato storico da tutti i legislatori di tutti i partiti politici rappresentati al Senato. L’era del proibizionismo, in un paese come il Messico duramente colpito dal traffico di droga e dalla violenza che ha causato, ha fatto il primo passo verso un cambiamento radicale.

Con il consenso di questa opinione, viene emanata la Legge generale per regolamentare la cannabis, viene creato l’Istituto messicano per la regolamentazione e il controllo della cannabis, nonché l’emendamento, la riforma e l’aggiunta di molti articoli della Legge sulla salute pubblica e del Codice penale federale. Ora, se ne discute in modo specifico in plenaria.

Il quotidiano ha sottolineato che è possibile trasportare fino a 27 grammi, che vanno da 28 grammi a 200 grammi, e la nuova legislazione prevede sanzioni pecuniarie, e un carico di oltre 200 grammi avrà pene detentive e multe, e le sanzioni amministrative possono variare da 5.200 pesos messicani (circa 255 dollari). A circa 261.000 pesos (circa 13.000 USD), più la chiusura di associazioni dove è consentito il consumo di marijuana (questi gruppi possono avere fino a 20 membri

Le nuove decisioni includono la creazione dell’Istituto Messicano per la regolazione e il controllo dell’uso della cannabis, che sarà un ente decentralizzato affiliato al Ministero della Salute e avrà un direttore generale, e il marketing e persino l’esportazione e l’imaz sono regolamentate.

Tuttavia, il cambiamento dell’ultimo minuto più notevole è stato l’emendamento dell’Articolo XV Transitorio, “L’autorità competente deve, entro sei mesi dall’entrata in vigore di questo deco, cancellare i casellari giudizi” perreto ” che sono state processate o condannate.

✍idris…….Roma