La vitamina D è una vitamina importante per il sistema immunitario, i muscoli e la crescita cellulare, poiché riduce l’infiammazione, aiuta anche a regolare la pressione sanguigna ed è nota per proteggere il cuore.

Il calcio viene assorbito solo in presenza di vitamina D e quindi svolge un ruolo importante nel metabolismo del calcio, e la vitamina D è un bisogno fondamentale per il corpo, quindi mangiarne di meno porta a carenza e di più porta a tossicità.

La vitamina D è anche conosciuta come la vitamina del sole ed è una delle vitamine liposolubili necessarie per il corretto funzionamento del corpo. Secondo il rapporto “onlymyhealth”, la vitamina D è spesso associata alla costruzione di calcio, e questa può essere assunta attraverso i nutrienti della vitamina D presenti negli alimenti. Sole e integratori alimentari.

E svolge un ruolo importante nel mantenimento del sano funzionamento delle cellule del corpo e le persone che sentono una mancanza di nutrienti spesso scelgono integratori alimentari per soddisfare le esigenze quotidiane del corpo, e questo processo di accumulo di nutrienti porta ad avvelenamento da vitamina D o vitamina D eccessiva derivante dal mangiare grandi quantità Integratore di vitamina D.

Questa tossicità si verifica quando i livelli ematici sono superiori a 150 mg / ml perché la vitamina è immagazzinata nel grasso corporeo e viene rilasciata lentamente nel flusso sanguigno. Tuttavia, la tossicità non è comune e si verifica quasi esclusivamente nelle persone che assumono integratori alimentari a lungo termine ad alte dosi senza Controllare i loro livelli ematici

Quali sono gli effetti collaterali di un’eccessiva assunzione di vitamina D?

Alcuni dei rischi per la salute derivanti dall’assunzione eccessiva di vitamine, come spiegato da un nutrizionista, sono:

Vomito e nausea

Questi sono i sintomi più comuni di avvelenamento da vitamina D, a causa dell’alto livello di calcio nel sangue, il paziente avverte vomito e nausea, tuttavia, questi non sono comuni in ogni persona.

Alti livelli di calcio nel sangue

Un eccessivo apporto di vitamina D nel corpo porta ad un aumento del calcio, questo provoca depositi di calcio sui tessuti e sulla pelle, non solo, ma influisce anche negativamente sulle ossa, e quindi, un aumento del calcio nel sangue porta ad ipertensione o perdita di Ossea, danni ai reni, affaticamento e vertigini.

Perdita di massa ossea

La vitamina D aiuta a metabolizzare il calcio che è essenziale per le ossa sane, ma troppa vitamina D nel corpo può portare a bassi livelli di vitamina K2 nel sangue. La vitamina K2 svolge un ruolo importante nel mantenimento della salute delle ossa, quindi è importante assumere un integratore di vitamina D in quantità normali.

Insufficienza renale

I nostri reni si prendono cura del processo di escrezione per eliminare i prodotti di scarto dal corpo e un sovradosaggio di vitamina D influisce sulla funzione renale e la fa funzionare più seriamente. Se questo continua per molto tempo, aumenta il rischio di sviluppare insufficienza renale. Quindi, non dovresti avere un eccesso di vitamina D. Inoltre, fai attenzione ai segni che il tuo corpo dà di deterioramento della salute dei reni.

Mal di stomaco, costipazione o diarrea

Si tratta di disturbi digestivi comuni spesso associati a intolleranze alimentari o sindrome dell’intestino irritabile e questi problemi possono verificarsi anche a causa di alti livelli di calcio nel sangue.

La vitamina D è molto importante per la tua salute generale, tuttavia, qualsiasi alimento consumato in quantità maggiore o minore è dannoso per il nostro corpo, ed è importante considerare fonti naturali come il sole e gli alimenti durante l’assunzione di vitamina D, ma se c’è una carenza potresti aver bisogno di un’integrazione, tuttavia. È imperativo consultare il proprio medico prima di assumere integratori alimentari e il dosaggio corretto.

👨‍💻idrss#######

✍✍✍idris…….b