Coronavirus: i pipistrelli “divergono sociali” quando si sentono male

Un nuovo studio ha rivelato che i pipistrelli divergono socialmente quando si sentono male, trascorrono meno tempo l’uno con l’altro e si mescolano con meno pipistrelli.

Gli scienziati avevano già notato questo comportamento nei laboratori, ma ora lo hanno confermato osservando i pipistrelli nelle zone selvagge dell’America centrale.

I ricercatori della Ohio State University hanno pubblicato il loro studio nel Behavioral Ecology Bulletin.

I ricercatori hanno seguito un gruppo di pipistrelli che vivevano all’interno del tronco di un albero, installando sensori vicino a loro per monitorare la loro comunicazione tra loro

Per completare lo studio, gli scienziati hanno iniettato a 16 pipistrelli una sostanza chiamata lipopolisaccaride, che fa agire temporaneamente il sistema immunitario come se fosse malato, per monitorare se il comportamento dei pipistrelli sarebbe cambiato.

L’albero aveva 31 pipistrelli in totale, poiché ai restanti 15 era stata iniettata una sostanza che non influiva sul sistema immunitario. I medici hanno confermato che i pipistrelli non sono stati danneggiati durante lo studio.

Meno attrito
Gli scienziati hanno notato che i pipistrelli “malati”, che hanno ingannato la sostanza iniettata nel loro sistema immunitario e l’hanno fatto con l’illusione che stesse combattendo l’infezione, si sono mescolati con un numero minore di altri pipistrelli sani.

Si è rifiutata di partecipare al contatto fisico con altri pipistrelli e ha ridotto il loro movimento.

La differenza di comportamento si attenua 6 ore dopo l’iniezione, quando i pipistrelli dormono o vanno a cercare cibo.

Dopo 48 ore, l’effetto dell’iniezione svanisce completamente e il pipistrelli tornano al loro normale comportamento sociale.

Quando i pipistrelli si sentono male, non diffondono l’infezione in natura perché trascorrono meno tempo con pipistrelli sani.

Il ricercatore principale dello studio, Simon Reberger, chiama questo comportamento “allontanamento sociale negativo” e pensa che potrebbe essere più diffuso tra gli animali di quanto sappiamo.

Stai a letto
Ha detto: I sensori ci hanno aperto una finestra attraverso la quale ci ha informato del cambiamento nella distanza sociale di questi pipistrelli di ora in ora e di minuto in minuto, giorno e notte, anche quando scompaiono nell’oscurità.

L’allontanamento sociale negativo è simile al comportamento di una persona che vuole restare a letto quando si sente male invece di mescolarsi con le persone.

L’importanza di questo comportamento per la salute generale degli animali è che impedisce la diffusione della malattia su scala più ampia.

######idiss#####

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...