Una nuova ricerca ha dimostrato che essere una madre anziana può aggiungere anni alla tua vita, poiché è stato dimostrato che le donne che danno alla luce il loro ultimo figlio all’età di 30 o 40 anni vivono più a lungo delle madri più giovani, e si ritiene che ciò sia causato dai telomeri, le strutture che fungono da coperture protettive all’estremità dei cromosomi. .

E secondo quanto riportato dal British Daily Mail, queste caratteristiche sono state a lungo associate alla longevità e alla salute, con telomeri corti spesso trovati in persone esposte a malattie, e i ricercatori hanno studiato più di 1.200 donne dopo la menopausa o sottoposte a questo processo da diversi background e situazioni socio-economiche, ha scoperto uno studio precedente Su piccola scala la presenza di telomeri più lunghi nelle madri più anziane, ma questo era osservativo e aveva limitazioni significative.

https://i-talia-24.com/2020/09/27/bisogna-incoraggiare-i-bambini-a-mangiare-da-soli/

Ad esempio, non si può escludere che le madri che hanno figli più tardi nella vita abbiano telomeri più lunghi perché sono più ricche. Molte donne ricche tardano ad avviare la famiglia per intraprendere una carriera, mentre le persone meno abbienti tendono a rimanere incinte prima nella vita. .

I ricercatori hanno preso in considerazione lo stato socioeconomico nel loro studio. L’autore principale Chase Latour, epidemiologo presso l’Università della Carolina del Nord, ha affermato: “Le donne che partoriscono il loro ultimo figlio più tardi nella vita hanno maggiori probabilità di avere telomeri più lunghi, un indicatore biologico di salute e longevità a lungo termine. “.

Le interazioni madre-bambino giocano un ruolo importante nello sviluppo di un bambino: le madri ansiose o depresse sono meno in grado di regolare l’umore negativo di un bambino.

Secondo gli esperti, il 10-20% delle donne soffre di disturbi dell’umore come depressione lieve, irritabilità e cambiamenti di umore durante e dopo la gravidanza, poiché gli esami del sangue hanno dimostrato che coloro che hanno dato alla luce l’ultimo figlio nella loro adolescenza o ventenne hanno telomeri più corti di quelli che hanno fondato o aggiunto una famiglia. Dopo.

I ricercatori dicono che è possibile che la nascita più tardi nella vita possa influenzare la lunghezza dei telomeri e quindi aumentare la durata della vita, ma questo è ritenuto improbabile.

“Sono necessarie ulteriori ricerche per determinare se l’età di una madre anziana all’ultima nascita prolunga i telomeri o se la lunghezza dei telomeri funge da proxy per la salute pubblica e corrisponde alla capacità di una donna di concepire un bambino in età avanzata”, afferma la dott.ssa Stephanie Faubion. North American Menopause Society (NAMS).