Centinaia di donne obese, la pioggia e la nuova pandemia del virus Corona “Covid-19”, si sono sfidate davanti alla Torre Eiffel a Parigi per chiedere più varietà nella moda e aiutare le persone ad accettarsi, mentre donne di ogni peso si sono radunate in passerella sotto il cielo grigio di Parigi a gradi Bassa temperatura, indossando maschere, in un’attività organizzata dal movimento “Paddy Positive”.

In piazza Trocadero ondeggiavano modelle di tutte le taglie, con il corpo che non corrispondeva allo stereotipo delle modelle, perché erano grasse, magre e basse, e la maggior parte indossava biancheria intima o camicie da notte corte, e dietro di loro la Torre Eiffel, e alcuni uomini non esitavano a unirsi a loro in passerella.

Da parte sua, Georgia Stein, che sta dietro al movimento “Buddy Positive”, ha dichiarato – secondo quanto riportato da “Al Ain News” dall’agenzia di stampa francese – “Questo spettacolo, che si è tenuto per la quarta volta, è stata una vera sfida, poiché 500 espositori vi hanno partecipato nonostante il virus e le restrizioni”, Sono arrivati ​​da tutta la Francia e dal Belgio, il che dimostra che il movimento sta guadagnando slancio “.

Le modelle indossavano abiti del marchio cinese “Sheen”, e Stein ha detto: “Non ho trovato un marchio francese, mi sarebbe piaciuto trovarne uno”. Tuttavia, ha notato, tuttavia, che le cose a questo proposito hanno iniziato a migliorare in Francia, che è incarnato nelle campagne pubblicitarie e persino Sulle passerelle della Fashion Week.

E lo scorso marzo, la Maison “Chanel” ha assunto un modello di taglia 40, la cui forma “naturale” appariva distinta dagli altri modelli skinny. Stein ha espresso la sua soddisfazione per il fatto che il designer francese Jacquemus avesse portato la fiaccola della causa sostenuta da “Buddy Positiv”, dopo Jean Paul Gaultier è un pioniere in questo campo.

“Tutte le battaglie richiedono tempo”, ha detto, “Ci siamo sviluppati enormemente in due anni, e questo dimostra che le persone hanno bisogno di questo movimento per trovarsi in esso, accettarsi e sentirsi felici”. Il pizzo accentua le sue curve durante questo spettacolo per dimostrare che tutte le donne sono belle.

Christina Constantin, un’agenzia di viaggi di 27 anni, indossava un reggiseno color pelle e pantaloni della tuta neri e ha detto: “Sono molto orgogliosa di essere qui … siamo donne e ci accettiamo”. Per quanto riguarda Dawson Barba, una commessa di 30 anni, ha scoperto “Paddy Positive”. Attraverso i social media, e questo spettacolo è stato il suo primo .. Dice che la sua partecipazione è “una grande gioia”, e che è il suo modo di protestare contro una società che coltiva la bellezza “tipica”.