Uno studio scientifico ha scoperto che i bambini possono essere esposti a “cicatrici emotive” per tutta la vita, a causa della loro esposizione allo stress da parte di madri che soffrono di ansia o depressione, secondo quanto pubblicato dal quotidiano britannico “Daily Mail”.

Utilizzando uno stress test standardizzato, i ricercatori tedeschi hanno rivelato che i bambini piccoli che soffrono di stress nervoso mostrano un aumento significativo della frequenza cardiaca quando disturbati.

Le interazioni madre-bambino giocano un ruolo importante nello sviluppo di un bambino, poiché le madri che sono ansiose o depresse sono meno capaci di regolare gli stati d’animo negativi del bambino.

Secondo gli esperti, il 10-20% delle donne soffre di disturbi dell’umore come depressione lieve, irritabilità e sbalzi d’umore durante e dopo la gravidanza.

“Per quanto ne sappiamo, questa è una delle prime volte che questo effetto fisico è stato osservato nei neonati all’età di tre mesi”, ha detto il ricercatore Fabio Blanco Dormond dell’Università di Heidelberg.

“Questo effetto si estende ad altri sistemi di stress fisiologico, che porta a [bambini che soffrono] di importanti problemi psicologici”, ha aggiunto.

E Blanco Dormond ei suoi colleghi hanno condotto test che coinvolgono 50 madri e i loro bambini, e sono stati monitorati segni di stress e depressione in 20 madri e bambini.

I test includevano la misurazione della frequenza cardiaca di madri e bambini e hanno scoperto che i bambini di madri stressate o depresse avevano una frequenza cardiaca di circa 8 battiti al minuto più alta. I ricercatori hanno anche notato che questi bambini avevano stati d’animo più difficili rispetto ai figli di madri sane.

“È importante diagnosticare e curare la depressione e i disturbi d’ansia nelle neomamme, poiché ha un effetto immediato sul sistema di stress del bambino”, ha detto Fairley Bergink, esperta della Icahn School of Medicine, che non è stata coinvolta nello studio.

Bergenk ha aggiunto, dicendo: “I risultati di studi precedenti hanno mostrato che ci sono effetti dannosi a breve e lungo termine legati ai disturbi dell’umore dopo la nascita sui bambini”.

Il team di ricerca ha sottolineato che la maggior parte dei casi di disturbi dell’umore postpartum iniziano durante o anche prima della gravidanza, e quindi la diagnosi precoce è molto importante.