Una donna olandese di 98 anni è stata violentata da un uomo francese di 35 anni, secondo quanto riferito dai media olandesi sabato.

Secondo le fonti, l’incidente è avvenuto in una casa per anziani nella città di Lelystad, nel centro dei Paesi Bassi, alla fine dello scorso maggio, indicando che la sospettata è entrata di notte nella stanza degli anziani e ha fatto sesso con lei due volte prima di partire la mattina.

Il pubblico ministero ha dichiarato che l’uomo ha premuto il pulsante di allarme e l’ha violentata due volte nonostante le sue urla, e a sua volta, il francese accusato Anthony S. ha ammesso il suo atto, e che quello che è successo era un desiderio della donna e non uno stupro.

L’accusato francese ha denunciato la sua mancanza di comprensione della sua detenzione tre mesi e mezzo fa, purché la questione fosse risolta con il consenso della donna, ha detto.

Ha affermato che la donna non aveva un dispositivo di allarme al polso, aggiungendo che è stata lei ad avvertirlo che stava arrivando un’infermiera che la aiutava a fare la doccia e che doveva lasciare il posto, ma durante la sua uscita dalla stanza degli anziani l’infermiera lo ha trovato ed è stata lei a denunciarlo.

L’uomo era arrivato nei Paesi Bassi a gennaio per turismo, ma dopo l’imposizione delle restrizioni Corona, non è stato in grado di tornare in Francia.