Quest’anno il rientro dalle vacanze – dopo l’esperienza del lockdown – stressa maggiormente gli italiani. Secondo Incontri-ExtraConiugali.com, il portale dove cercare un’avventura in anonimato, la «sindrome da rientro» a settembre 2020 colpirà 8 italiani su 10.

Il ritorno alla quotidianità fa crescere il desiderio di ribellarsi e di recuperare quella positività vissuta in vacanza. Anche perché riprendere la routine non è mai piacevole e  – dovendo tornare repentinamente alla vita di tutti i giorni – il tradimento si è consolidato come una delle principali valvole di sfogo.

Su un campione di mille iscritte e mille iscritti al sito Incontri-ExtraConiugali.com, il 78% delle donne ed il 72% degli uomini sostengono che è proprio la «sindrome da rientro» a fare aumentare il desiderio di tradire il partner.

Insomma il rischio di un “tradimento da rientro” quest’anno è altissimo. Con chi si tradisce? Secondo quanto ha potuto appurare Incontri-ExtraConiugali.com, la paura del Coronavirus porta 6 italiani su 10 ad optare per il «sex revival», scegliendo l’ex per tradire.

«I rapporti di un tempo —che possono essere ad esempio la fidanzatina del liceo o dell’università o il collega latin lover del primo posto di lavoro— non muoiono mai del tutto ed anche quando si tratta di una “innocente” scappatella gli ex partner tendono a ripresentarsi con una frequenza allarmante. E sì, proprio allarmante perché questi tradimenti sono intensi e profondi e tendono ad essere facilmente scoperti» puntualizza Alex Fantini, fondatore di Incontri-ExtraConiugali.com.

Il tradimento con l’ex, in definitiva, non è quasi mai una semplice scappatella ma una situazione che tende a reiterarsi nel tempo ed anzi a rafforzarsi con il trascorrere degli anni, minando sia l’equilibrio a livello individuale che quello di coppia e facendo aumentare a livello esponenziale il rischio di essere colti in fallo.

«Gli incontri occasionali organizzati online sul nostro portale offrono invece la massima sicurezza di non essere scoperti ed hanno il vantaggio di potere ridurre il coinvolgimento affettivo, cosa che difficilmente accade quando per tradire si sceglie una persona con la quale si ha già un rapporto nella vita reale» spiega il fondatore di Incontri-ExtraConiugali.com.

Ma se —con l’illusione di una maggiore sicurezza a livello sanitario— il Coronavirus ha riportato in grande auge il «sex revival fedifrago» (60%), vi è tuttavia un 40% degli italiani che ancora oggi si sentono «audaci»: 4 italiani su 10 l’amante lo scelgono senza cadere nel “tranello” degli ex-partner, optando per l’online (80%) oppure puntando sulle conoscenze nella vita reale (20%).

«In realtà scegliere di tradire con uno sconosciuto non rappresenta un rischio maggiore neanche dal punto di vista della salute, anzi è con il proprio o la propria ex che spesso si tende a non prendere le dovute precauzioni, facendo crescere a livello esponenziale rischi di ogni genere» conclude Alex Fantini.