Tragedia a Tirrenia in Toscana. Una turista di 43 anni, Eleonora Parisi, è morta poco prima delle 13 a Tirrenia, sul litorale pisano, dopo avere provocato il crollo di una trave in un giardino di uno stabilimento balneare.

Omicidio nella notte: ragazzo di 21 anni ucciso a calci e pugni

La donna, originaria della provincia di Torino, si era aggrappata a una trave in muratura per farsi una foto ricordo durante una delle ultime giornate estive al mare, ma la struttura le è crollata addosso e la turista è morta poco prima dell’arrivo dell’ambulanza. Sull’episodio indagano i carabinieri che hanno sigillato l’area anche se l’attività è tuttora aperta.

Ldonna di 43 anni, Eleonora Parisi, si è aggrappata a una trave di cemento nel giardino di uno stabilimento balneare per scattarsi una foto. La trave si è rotta e le è caduta addosso, colpendola sul collo e sulla testa e provocandone la morte prima dell’arrivo dell’ambulanza. La donna, originaria di Settimo Torinese dove lavora come dipendente di un’impresa di pulizie, era in vacanza sul litorale pisano con il fidanzato.

È stato il fidanzato della donna, originario della provincia di Firenze, a dare l’allarme ma anche se i mezzi di soccorso sono giunti sul posto rapidamente per la turista non c’era più niente da fare. L’incidente è avvenuto in un’area esterna di uno stabilimento balneare sulla quale campeggiano cartelli che segnalano il divieto di accesso.

La coppia, giunta a Tirrenia per trascorrere una giornata al mare, sarebbe entrata nel giardino delimitato da piante e siepi direttamente dalla piazza adiacente senza essere clienti dello stabilimento balneare. Nell’area sono presenti strutture che richiamano l’antica Roma e la donna, da quanto ricostruito, si è aggrappata a una di esse che raffigura un arco quando la trave ha ceduto colpendola al collo e alla testa.