Il padre: «Grazie alla maestra, è stata per loro una seconda madre a
«Voglio ringraziare l’ospedale e i medici, ma per la giustizia io non ne so niente, non ne parlo. Ringrazio il maresciallo, è stato un angelo, il sindaco di Massa e di Torino, ci sono stati vicini. Ma soprattutto la maestra dei bambini, che è stata per loro una seconda mamma. Ma altro non posso dire». Hachim Lassiri, il padre delle due sorelline morte schiacciate da un albero nel campeggio di Marina di Massa, commenta così in lacrime al funerale delle due figlie. Con lui, il figlio più piccolo e la moglie Fatima, che insieme alle altre donne presenti al Cimitero Parco di Torino ha intonato un canto funebre. Presente anche la sindaca Chiara Appendino. Alla fine della cerimonia sono stati lanciati nel cielo tanti palloncini bianchi.